Antonio Lubrano
Questi libri li manda Lubrano


lunedì 18 ottobre 2010 • 20:45 Auditorium alla Fratta Via Nievo, San Daniele del Friuli

L’inaugurazione della nuova stagione di LeggerMente è affidata anche quest’anno a un ospite del tutto particolare. Inventore di una delle più celebri trasmissioni “sociali” della Rai, Mi manda Lubrano, è ancora conduttore televisivo attivo, pungente e acuto, ma anche un autore di libri in cui l’utilità civile della scrittura e della lettura emergono in modo evidente. Per questo motivo Antonio Lubrano non mancherà di leggere qualche stralcio da Guida ai consumi in tempo di crisi, il libro che ha appena pubblicato in collaborazione con il graffiante vignettista Vauro. Di certo, al centro della serata, resteranno come d’abitudine i libri che hanno saputo appassionarlo da studente prima e da lettore poi, quelli che lo hanno entusiasmato, ispirato, commosso, irritato. Un metodo infallibile per conoscere la personalità di uno dei più arguti osservatori dei nostri tempi moderni.
Da ascoltarsi nel caso di crisi personale dovuta alla crisi mondiale.
Letture della serata: Antonio Lubrano ha letto poesie varie da Borges, Sandro Penna, Raffaele Carrieri, Mario Luzi, Eugenio Montale, brani dal suo Guida ai consumi contro la crisi, ha citato il suo Falpalà, I Promessi Sposi di Manzoni, Cent’anni di Solitudine di Gabriel García Márquez, Il Cacciatore di Aquiloni di Khaled Hosseini, L’isola di Arturo di Elsa Morante e Il filo del Rasoio di William Somerset Maugham.