Paolo Patui racconta: L’occhio che voleva la sua parte


giovedì 27 aprile 2006 • 20:45 Belvedere di Villa Serravallo, San Daniele del Friuli

“Quando ha scritto il “Paradiso Perduto” Milton era cieco. Appena l’ho saputo mi è venuta da piangere.” Filippo Timi, Tutt’alpiù muoio
Brani estratti da: F: Timi: Tutt’alpiù muoio; G. Leopardi: L’ infinito ; A. de Saint-Exupery: Il Piccolo principe ; E. A. Poe: Il cuore rivelatore; Dante: Videro li occhi miei ; P. Galvin: Canzone per un povero ragazzo ; P. Patui: Le ultime volte; P.P. Pasolini: Viers Pordenon e il Mont ; A. Baricco: Iliade